top of page

Sicurezza in Marocco nel 2023: Consigli e Informazioni Aggiornate per Viaggiare in Tutto Relax

Gli splendidi paesaggi eterei e le tortuose città medievali del Marocco attirano milioni di visitatori ogni anno. Nel 2019, picco del turismo in Marocco, circa 13 milioni di persone sono venute a visitare ed esplorare tutto ciò che il paese ha da offrire. Molte persone vengono in Marocco per esplorare la cultura unica presente nelle moschee, nei souk e nei vicoli che attirano visitatori da decenni.


Con così tanto da vedere in Marocco, continua ad essere una delle mete più ambite per i viaggiatori di tutto il mondo. Tuttavia, quando si tratta di pianificare un viaggio in questa terra affascinante, è essenziale comprendere la situazione attuale in termini di sicurezza per garantire un'esperienza senza intoppi e indimenticabile.


Il Marocco, in generale, è un paese sicuro da visitare, ma è necessario prestare attenzione a causa dell'elevato rischio di microcriminalità. Detto questo, con i giusti accorgimenti, si può comunque passare una vacanza indimenticabile.

Gli episodi di criminalità violenta sono rari e, quando si verificano, non colpiscono quasi mai i turisti.


Il Marocco ha visto alcune situazioni di disordini civili. Nel dicembre del 2022, migliaia di persone sono scese in piazza per protestare contro l'inflazione e la repressione del governo. Tuttavia, i disordini sono per lo più rari e le proteste, quando accadono, sono tutto sommato pacifiche.


Il Marocco è poi soggetto a disastri naturali come inondazioni, siccità, e terremoti, come l'ultimo che ha devastato parte del paese nel Settembre scorso.

Anche il clima estremo è comune, soprattutto in estate.


Marocchini in un souk, Marocco

Criminalità in Marocco


Una delle preoccupazioni principali per i viaggiatori in Marocco è la criminalità.

Il Marocco presenta un elevato rischio di criminalità rispetto ad altri luoghi, ma le statistiche sulla criminalità sono più ottimistiche di quanto ci si potrebbe aspettare.

Il tasso di criminalità violenta è però basso. Secondo i dati della Banca mondiale, il tasso di omicidi nel 2020 è stato di appena 1,24 incidenti ogni 100.000 persone, una cifra molto inferiore alla media globale. Anche altri episodi di criminalità violenta sono molto rari.

Il reato più comune, secondo la maggior parte delle persone, tuttavia, è il reato di corruzione.


Le persone generalmente hanno poche preoccupazioni per quanto riguarda irruzioni, furti d'auto e crimini violenti.


Secondo il Global Organised Crime Index, il Marocco è poi uno dei più importanti produttori di cannabis e un'importante via di transito per il commercio illegale di cocaina ed eroina. Il traffico di droga è gestito da bande criminali organizzate, ma non sono così potenti come in altri paesi.


Il crimine più comune in Marocco è sicuramente il furto. La prevalenza del turismo e l'ampio divario di reddito tra turisti e gente del posto contribuisce notevolmente a incentivare la criminalità. Il Marocco ha infine alti tassi di disoccupazione e povertà, che generano rabbia tra i giovani locali e li spingono verso atti criminali.


Piccoli furti


Borseggiatori, scippatori e truffatori di ogni genere vedono i turisti come un modo semplice per ottenere il giorno di paga. Se ti è capitato di leggere altri blog sul Marocco, avrai sicuramente notato come i piccoli furti siano la preoccupazione principale dei turisti, noi compresi.


Fai attenzione alle strade affollate, in particolare alle piccole vie che trovi nelle medine, poiché creano le condizioni perfette per borseggiatori e scippi di vario genere.

Cerca un posto dove alloggiare in maniera scrupolosa, chiudi sempre le porte e le finestre della tua camera d'albergo anche quando sei nella stanza e tieni gli oggetti di valore bene al sicuro. Lascia, per esempio, la tua stanza solo con i soldi che ti serviranno per la giornata.


Molti criminali marocchini preferiscono invece truffare le loro vittime invece che rubare loro qualcosa. I souk sono punti particolarmente tenuti d'occhio dai truffatori.

I venditori eccessivamente aggressivi useranno una varietà di tattiche per spingere i turisti a comprare qualcosa. Sii fermo e dì di no a qualsiasi offerta a meno che tu non sia sicuro di voler comprare qualcosa.

I mercati attirano anche truffatori che fingono di essere guide turistiche che condurranno i turisti nelle grinfie di bagarini aggressivi o che semplicemente arriveranno a chiederti dei soldi solo perchè ti hanno accompagnato, senza che gli venisse chiesto, dove dovevi andare (a noi è successo proprio così, ma te ne parlo meglio nell'articolo dedicato a Marrakech!).

Usa solo bancomat all'interno di banche o altri edifici, non quelli per strada che attirano più mendicanti e folle.


La maggior parte dei casi di furto sono meschini e comunque mai violenti, e il peggio che potrebbe accaderti è che ti sentirai preso in giro e infastidito.


Terrorismo


Sebbene il Marocco abbia per lo più bassi livelli di criminalità violenta, un crimine violento che, purtroppo, rappresenta sempre un rischio è il terrorismo. Molti governi consigliano ai propri cittadini di stare all'erta per potenziali attacchi terroristici.


C'è anche una minaccia di rapimento lungo i confini del Marocco poiché i gruppi terroristici sono molto più attivi ai limiti del paese, dove approfittano del poroso confine del deserto per causare danni in Marocco.


Tuttavia, è importante mantenere le cose in prospettiva. Il Marocco non ha registrato un attacco terroristico contro gli stranieri dai tragici omicidi del 2018, e non subisce un grave attacco terroristico da oltre un decennio. Sebbene il governo intercetti frequentemente l'ISIS e le cellule terroristiche collegate ad al-Qaeda nel paese, pochi attacchi vengono effettivamente effettuati a causa delle forti azioni antiterrorismo del governo. Evita quindi di viaggiare in luoghi remoti dove le cellule terroristiche sono più attive e segui i consigli delle autorità.


Evitare le aree danneggiate

Nativo sahrawi, Sahara Occidentale, Marocco

Evitare zone malridotte e dismesse può aiutarti a ridurre al minimo il rischio quando viaggi in Marocco. Cerca di non viaggiare nella zona di confine con il Sahara occidentale, un'ex colonia spagnola annessa al Marocco nel 1975. C'è una disputa in corso tra il Marocco e i nativi sahrawi, gli abitanti autoctoni del deserto.

Il Sahara occidentale è infatti diviso dal Marocco dal "berm", o striscia cuscinetto, che è pesantemente fortificato con mine antiuomo e che non dovresti visitare per nessun motivo.


Evita gli altri confini del Marocco, ad esempio con l'Algeria. Queste aree di confine hanno un tasso più elevato di attività terroristiche.


Fai attenzione quando viaggi in tutte le regioni remote del Marocco poiché la minaccia di terrorismo e rapimento è più alta lì e il potere del governo di aiutarti è limitato.

Le città più grandi del Marocco hanno alcuni quartieri in cui dovresti evitare di avventurarti. Casablanca stessa, per esempio, protagonista dell'omonimo film romantico, ha molti quartieri pericolosi.

 

Alla luce delle considerazioni sulla sicurezza in Marocco nel 2023, è fondamentale riconoscere che, nonostante alcune preoccupazioni e sfide legate alla sicurezza, la stragrande maggioranza dei viaggiatori visita il paese senza incontrare problemi significativi. Il Marocco offre una varietà straordinaria di attrazioni culturali, paesaggi mozzafiato e un'ospitalità calorosa che merita di essere esplorata.


Mantenere un livello di consapevolezza alto e adottare precauzioni di base, come evitare zone remote poco conosciute di notte, prestare attenzione ai borseggiatori, rispettare le norme culturali locali e utilizzare mezzi di trasporto ufficiali, può notevolmente contribuire a un'esperienza di viaggio sicura e piacevole.


Se hai bisogno di ulteriori informazioni o di aggiunte, non esitare a farmelo sapere!

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page